Balinese

https://www.petpassion.tv/blog/wp-content/uploads/2011/06/gatto-balinese.jpg

STORIA

E’ una razza originaria degli Stati Uniti. Nel 1950 in una cucciolata di Siamesi nacque un gattino a pelo lungo, si trattava di una mutazione. Il balinese è infatti il risultato dell’ ibridazione di Siamesi e gatti a pelo lungo (d’Angora). Inizialmente venduti esclusivamente come animali da compagnia, solo dopo la seconda guerra mondiale, un allevatore californiano, decise di selezionarli come razza. Presentato ad una mostra nel 1955, il siamese a pelo lungo venne riconosciuto come razza nel 1961. Gli allevatori di siamesi protestarono accanitamente per l’uso del nome, la nuova razza venne quindi chiamata balinese, in quanto il gatto nel suo muoversi in modo aggraziato, ricordava le danzatrici dei templi di Bali.

COM’E’ FATTO

Taglia: il Balinese è un gatto di taglia media (peso tra 2,5 e 5 kg) è snello con l’ossatura sottile.

Testa: è lunga, a cuneo ben proporzionata alla esilità del collo.

Orecchie: devono essere larghe alla base,appuntite e non rivolte verso il basso.

Occhi: sono ben distanziati,di forma orientale di colore blu intenso.

Muso: naso lungo e dritto.

Zampe: arti sottili, più alti quelli posteriori.

Coda: deve essere lunga e sottile

Mantello: semi-lungo. Il mantello privo di sottopelo lanoso,deve essere più lungo sul collo,spalle e coda.

Colori:

Seal Point (corpo marrone o crema;muso,orecchie e coda scuri),Blue Point (corpo azzurro-bianco,points blu)Chocolate Point (corpo di color avorio,points marroni scuri),Liliac Point (corpo ghiaccio,points grigio-rosa)

Vita media: 15-16 anni

CARATTERE

Socievole,si lega a tutta la famiglia,ma si affeziona a una sola persona.Intelligente e curioso,cambia umore facilmente e miagola se vuole qualcosa.Vive bene in casa,ma ha bisogno di muoversi molto.L’ideale è mettergli a disposizione un terrazzo o un giardino da cui possa entrare e uscire.Non sopporta il freddo e i cambi di temperatura.

Lascia un commento